C’è chi dice Vladimir Putin (ancora)

Medvedev_Putin

E’ di nuovo Vladimir Putin il presidente Russo. Non senza polemiche, non senza insurrezioni e sfoghi di folla. Putin si aggiudica il 64 % circa di voti e sale di nuovo al Cremlino, andando a ricoprire la più alta carica di Russia per la terza volta, dopo quella del 2001 e del 2004, senza contare la parentesi trimestrale prima del 2001, quando successe al dimissionario Eltsin, per la preparazione delle elezioni.

 

Nonostante dal 2008 al 2012 gli fosse successo Dimitrij Medvedev, suo noto delfino, non è errato parlare di “quindicennio Putin” ed oltre, tenendo conto anche degli anni della nuova legislatura che va ad iniziare. Non è un mistero che l’ex esponente del KGB (comitato per la sicurezza dello Stato) e dell’FSB (servizio federale per la sicurezza della Federazione Russa, che prese il posto del primo) sia stato l’uomo chiave anche durate l’insediamento, per la verità incolore, di Medvedev.

 

Putin si riappropria così in maniera formale del potere, travalicando le accuse di brogli, le malelingue sulla sparizione della democrazia in Russia (tutti i giornali, tranne il Kommersant di Gorbačëv, intimiditi e a corto di finanziamenti non osano andare contro il “potere”), i veleni dovuti ai misteri e alle uccisioni del passato (come non ricordare l’avvelenamento a base di Polonio 210 dell’ex colonnello del KGB Aleksandr Litvinenko, a lui attribuito dallo stesso Litvinenko in un videomessaggio prima di morire, o la morte della giornalista moscovita Anna Politkovskaja?), e le guerre contro la Georgia per l’indipendenza dell’Ossezia del Sud e l’Abcasia.

 

Si verifica così lo scambio di ruoli annunciato il 24 settembre del 2011, con Putin di nuovo al Cremlino e Medvedev primo ministro del Governo Russo. In un mondo in cui non cambia nulla, la coppia-politica di fatto russa, è di certo una certezza. Una garanzia, per certi versi, di stabilità, di cui certamente non si avvertiva la necessità.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply