Tisana Depurativa Radicchio, Tarassaco e Carciofo

Tisa

E’ possibile combattere gonfiore e stitichezza con la natura? Certamente. E’ possibile farlo senza passare in erboristeria necessariamente? In parte.

Il medicamento che vi presentiamo oggi, una tisana depurativa, si compone infatti di due vegetali molto presenti in ogni stagione e di una pianta, seppure presa nella sua forma più comune: la radice.

 

Ingredienti (per due tazze):

4 foglie di Radicchio Chioggia

8 foglie di carciofo

½ gambo di carciofo

20 gr. di Tarassaco – Radice

 

Il procedimento è davvero semplice, come in tutte le tisane si versano gli ingredienti in un bollitore assieme all’acqua, per preparare il decotto, si porta ad ebollizione e si lascia riposare, dopodiché si può servire, al naturale o, se non si sopporta troppo il gusto lievemente amarognolo di questa tisana depurativa, con qualche cucchiaino di zucchero grezzo di canna integrale.

 

Questa tisana depurativa coniuga i benefici del radicchio (come noto: fibre, vitamine B, C e K, calcio, ferro, potassio, sodio, fosforo, magnesio e rame) con quelli del carciofo il quale, oltre a depurare il fegato per mezzo della Cinarina, è altamente diuretico e favorisce la secrezione biliare. Il carciofo poi, grazie alla presenza dell’Inulina, permette di abbassare i livelli di colesterolo, mentre attraverso gli antiossidanti è in grado di prevenire malattie arteriosclerotiche e cardiovascolari. Ad amplificare gli effetti depurativi ci pensa poi il Tarassaco – Radice, che si trova in qualsiasi erboristeria.

 

Il tarassaco (Taraxacum officinale) ha proprietà depurative che ne fanno, in generale, un ottimo rimedio contro i disturbi del fegato. Anche Il tarassaco è ricco di inulina, di Tarassicina, Fruttani, Flavonoidi e di piccole quantità di Cumarine. Le sue radici sono un ottimo tonico capace di stimolare il deflusso della bile, sono un eccellente lassativo (favoriscono il transito intestinale agendo a livello digestivo attraverso l’aumento della secrezione della bile). L’azione diuretica poi è di grande importanza, infatti contribuisce, tra gli altri benefici e senza avere effetti collaterali, anche ad alleviare il gonfiore che caratterizza la sindrome premestruale. E’ infine importante sottolineare che il Tarassaco rientra nel novero delle erbe della Food and Drug administration tra quelle considerate sicure ed innocue.

 

Buona depurazione!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply