Samsung Galaxy Note II, sua maestà il phablet si rinnova (video caratteristiche e prezzo)

Samsung_Galaxy_Note_II_3

La lotta intestina fra i competitor nel mercato oltre ad essere agguerrita sui prodotti simili è decisiva quando si tratta di creare prodotti innovativi, di rottura, prodotti che non c’erano prima e di cui si sentiva il bisogno, oppure no, che lo creano proprio il bisogno.

E’ stato così con il primo iPod della Apple, molto prima che ciascuno di noi sentisse il desiderio di un dispositivo ultra-compatto che riproducesse la musica. Ed ancora prima è stato così per il primo VHS – videroregistratore – la cui paternità (del 1976!) appartiene alla giapponese JVC. E’ stato così, 2 anni fa, per il primo phablet della storia, il Galaxy Note di Samsung, che ora si rinnova.

 

 

Un phablet è un dispositivo che combina la portabilità e la connettività di uno Smartphone, la comodità di un Tablet e le possibilità di un terzo accessorio, sovente le caratteristiche di una Tavoletta Grafica. Serve per telefonare, per navigare, per fotografare e vedere filmati. Serve per disegnare, ritoccare, annotare. In mobilità, ovunque, e qui sta la novità.

 

Il nuovo phablet di Samsung, il Galaxy Note II riprende gli stilemi del modello precedente, pur risultando più alto e più stretto, ovvero ergonomicamente più usabile. Ha lo schermo più grande, grazie ai centimetri acquisiti in altezza, più definito. Ha un processore più potente, ora quad core, più memoria integrata, più mAh della batteria, di conseguenza più durata, un pennino più sensibile e le ultime funzioni software del Galaxy S III: il Samsung S-Voice per comandare il dispositivo con la voce, il sistema Smart View che monitora se l’utente sta guardando il display evitando che vada in stand-by. Quanto basta per convincere i possessori del primo Galaxy Note a passare al Galaxy Note II? Probabilmente. E per convincere chi non è mai stato attratto da questo phablet, per via della larghezza del primo? Sicuramente.

 

Più nello specifico queste le sue caratteristiche principali:

Sistema Operativo Android 4.1 Jelly Bean

Processore Samsung  Exynos 4412, 1600 Mhz Quad-Core

Memoria interna 32Gb (espandibile di altri 64 con microSD)

Batteria da 3100 mAh

WiFi, 3G, 4G LTE, NFC, GPS

Display Touchscreen 5,5 Pollici Super AMOLED 1280×720 Pixel

Fotocamera da 8 Mpixel con Autofocus e Flash Led

S-pen

 

Il Galaxy Note II ha quindi  tutte le carte in regola per conquistare gli smanettoni estremi. Ma anche chi non un phablet del genere ci lavora, a cui serve la sua duttilità, la sua capacità di interazione. Sarà disponibile da fine ottobre, si prevede, ad un prezzo non comunicato (ma stimato) attorno ai 699 €.

 

Infine ecco due video-anteprima, di cui uno che fa anche un raffronto col precedente modello, i video sono dell’ottimo Andrea Galeazzi di telefonino.net in diretta dall IFA 2012 di Berlino.

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

4 Responses to “Samsung Galaxy Note II, sua maestà il phablet si rinnova (video caratteristiche e prezzo)”

  1. Phablet scrive:

    Di sicuro il phablet di samsung è un prodotto innovativo,nessun dubbio su questo!Si può dire che ha riempito un vuoto,cioè quello tra gli smartphone di fascia alta e i tablet.Perchè i tablet,girala come vuoi,sono grandi e non è che si possono mettere in tasca,mentre spesso gli smartphone hanno schermi non troppo grandi e per certe esigenze non vanno benissimo!
    Da poco ho preso un galaxy S3 e mi trovo benissimo,ma un pensierino al note II potrei anche farcelo!

    • controluce scrive:

      Ciao! ho visto che hai un sito apposito per i phablet, o lo stai creando…

      Sono d’accordo con te! In effetti ci sto pensando anch’io… Non che il mio attuale smartphone mi stia stretto (un Motorola Razr Maxx), ma un phablet di questo tipo ti da quelle possibilità di editing che con un “dito” non avresti mai… Quasi una sorta di editing take away… E lo vedo perfetto per grafici e giornalisti… O per artisti di vario genere… L’unica cosa che mi preoccupa è la “qualità” Samsung, con cui ho sempre lottato in passato (ti faccio un esempio concreto: galaxy s II, si riavviava di spesso, plastica di bassa lega… Il mio motorola attuale: rivestimento alle nanotecnologie, kevlar (usato nei pneumatici da F1!), da quando l’ho preso non si è mai riavviato…)

      L’unica nota negativa: la proverbiale lentezza di Motorola nel rilasciare aggiornamenti… Comunque, vedremo quando esce!

      Per il tuo SIII, col senno di poi (perchè ci scrissi anche un articolo qui: http://controlux.altervista.org/infotech/samsung-galaxy-s-iii-voglio-il-meglio-per-ora/) e dopo averlo provato… Ti dico che non mi fa impazzire… Si, per carità, alcune funzioni/applicazioni interessanti, ma materiali pessimi e durata della batteria ridicola… Sai quanto ci faccio col mio razr maxx? 5 giorni se lo uso poco (connesso all’occorrenza), 2-3 se lo uso molto (sempre connesso)! Anche per questo aspetto di vedere il Note II all’opera… Perchè il mio attuale ha 3300 mAh di batteria, il Note II 3100, ma lo schermo è più grande quindi… vedremo!

      Stay synchronized! On controlux!

      • Phablet scrive:

        Ciao, si, l’idea sarebbe di creare un sito solo sui phablet.Purtoppo mi manca sopraturro il tempo e al momento mi limito a mettere dei feed da altri siti.Tra l’altro ho pure sbagliato, non è .com ma phablet.net.
        Comunque i phablet come dici hanno un loro campo di utilizzo e sopratutto un mercato.Basta vedere che il primo è stato di samsung,ma poi altri produttori hanno rilasciato qualche cosa di similare,vuol dire che un mercato c’è eccome,altrimenti non credo avrebbero investito soldi e tempo, o no?
        Come detto, ti permette di fare cose che con uno smartphone tradizionale hai difficoltà a fare ed allo stesso tempo ti evita di portarti in giro un tablet vero e proprio.Anche il nome stesso lo dice,metà telefono e metà tablet.

        Con il mio SIII mi trovo bene,ci sto ancora “giocando” parecchio ma devo dire che ha veramente molte funzioni interessanti e fino ad oggi non mi ha mai dato problemi,piantandosi o altro, anche con molteplici applicazioni aperte contemporaneamente.
        Di contro posso confermare che,visto il telefono,potevano usare dei materiali decisamente migliori,non da per niente una sensazione di solidità,anzi,potevano usare qualche cosa di meglio della plastica…Difatti la prima cosa che ho fatto è stato comprare un guscio in plastica,non si sa mai:)
        Pure per la batteria non posso che confermare,la durata è veramente ridicola.Usandolo poco,tipo solo qualche pelefonata,sms e leggere mail arrivi abbastanza tranquillo a sera,ma esageri un po’ di piu,tipo internet,giochi,musica ecc non ce la fai mica..
        Anche ottimizzando al massimo,usando il risparmio energetico e spegnendo tipo il wifi e altre cose se lo usi pesantemente rischi di dover ricaricare per arrivare a sera.Tipo oggi l’ho acceso alle 7:30 e al momento mi dice batteria 45%,non è che ho fatto chissà che..

        • controluce scrive:

          Ciao, ho visto il sito… Diciamo che non è un vero e proprio sito informativo… Mi aspettavo altro!

          Facciamo così: se ti interessa il tema e non hai tempo di farti un sito-blog apposito (è un peccato anche perchè hai registrato un dominio apposito) ti posso creare un account e offrire uno spazio, una rubrica, sul mio sito con un accesso privato in cui puoi scrivere solo di phablet, senza preoccuparti di niente. Però attenzione: articoli, recensioni, opinioni, considerazioni… Non rss, nè pubblicizzazione prodotti da amazon o altri siti di e-commerce, altrimenti google mi toglie tutti i diritti per l’uso dell’adesense… Se ti va fammelo sapere! Patti chiari però, se “mi freghi” cancello l’account senza se e senza ma…

          Poi: sono d’accordo con te, l’SIII è davvero un ottimo prodotto, soprattutto alla luce dell’iPhone 4, pardon 5, non so se hai visto… La batteria però, che per me è fondamentale perchè un terminale non mi può piantare quando gli pare, ma mi deve garantire di durare, mi ha fatto preferire Motorola… Non so se hai visto ne sta uscendo una versione con display ancora più grosso , anche se non non è un phablet, pur arrivando a quasi 5 pollici, e poi rispetto al note manca il pennino… Cosa che mi stuzzica e che mi porterà a prendere un note all’uscita, a prescindere dalla batteria, perchè ti da molte possibilità… Tipo l’anteprima avvinicando il pennino al display… Anche l’experia Sole ha una cosa simile, senza pennino, si chiama Floating Touch, ne ho parlato qui http://controlux.altervista.org/infotech/novita/sony-experia-sole-arriva-il-display-floating-touch/, ma il pennino non è utile solo a questo e quindi…

          Fammi sapere se ti interessa la proposta anche per mail (la mail del sito la trovi sul sito)… Alla fine di ogni articolo potresti rimandare al tuo sito e quindi ottenere più visibilità! Ciao!

Leave a Reply