Recensione e Video Recensione BlackBerry Q5: lo Smartphone-Telefono

BlackBerry_Q5_Video_Recensione

Uscito da poco in Italia e nel mondo presentiamo in questa recensione uno Smartphone-Telefono, il BlackBerry Q5, un terminale candy bar con tastiera qwerty hardware, fisica, che completa la nuova gamma BlackBerry di RIM, di cui fanno parte anche il Q10 e lo Z10.

 

Nella video recensione, alla fine di questa recensione scritta, abbiamo modo di spiegare perché il BlackBerry Q5 non sia solo uno Smartphone ma anche un ottimo telefono perché, a differenza di molti terminali anche contemporanei, coniuga l’ottima chiarezza dell’audio in chiamata (sia in viva voce che con la capsula interna) con la ricezione del segnale ai massimi livelli (anche in punti in cui, con l’operatore 3, altri terminali entrano in roaming, per esperienza diretta, il BlackBerry Q5 prende in 3G) e con interessanti caratteristiche vintage, proprie del mondo della telefonia (nella video recensione si vedrà il dealer di chiamata, col suono vintage del tastierino numerico). Ma il BlackBerry Q5 non ha solo queste caratteristiche telefoniche, è anche uno Smartphone all’avanguardia con interessanti dotazioni hardware e software ed un prezzo di lancio interessante per ciò che offre:399 euro, contro i 699 del fratello maggiore Q10.

 

Il BlackBerry Q5 è dotato di un processore Dual Core da 1.2 Ghz, di 2 Gb di RAM (di cui almeno 1,3 Gb liberi per l’utente all’accensione), di una memoria interna da 8 Gb espandibile con microsd (la memoria libera all’accensione è di 3,8 Gb), di una batteria al litio da 2180 mAh non estraibile che assicura anche 3 giorni di uso normale e sempre connesso spegnendolo la notte (come si vedrà nella vide recensione). Per ciò che riguarda la connettività questa è massima essendo il BlackBerry Q5 uno Smartphone dotato di teconlogia 4G LTE, HSDPA a 42 Mbit/s, di NFC, di Bluetooth, di Wi/fi a/b/g/n.  Il sistema operativo è il BlackBerry OS 10, aggiornabile (notizia di ieri) alla versione 10.1.0.4181, il display è un TFT davvero nitido e ben calibrato da 3,1 pollici con una risoluzione di 720×720 ed una densità di 328 pixel per pollice. La fotocamera anteriore è da 2 Mpixel per videochiamate standard e attraverso applicazioni, mentre la fotocamera posteriore (croce e delizia di questo terminale) è da 5Mpixel con autofocus, flash led, zoom, HDR e funzione time shift, registra video in full hd a 1080 pixel.  Poche sono le differenze col fratello maggiore e riguardano la quantità di memoria integrata, i Ghz del processore, la batteria (minore nel fratello maggiore), la tipologia del display (TFT contro AMOLED con tutti gli svantaggi che ne derivano, per ciò che riguarda la gestione dei colori e dei bianchi in particolare), le dimensioni.

 

Da sottolineare, per chi ne fa un uso spasmodico videoludico, l’assenza del giroscopio e dell’accelerometro, che non consentono di visualizzare il display se non in verticale e di non poter giocare coi giochi troppo spinti (e per i quali a dire il vero servono Smartphone con display enormi, sempre più console e meno telefono, come invece è il BlackBerry Q5).

 

Nell’uso quotidiano il BlackBerry Q5, come vedremo nella video recensione, va alla grande. L’audio in chiamata e in riproduzione musicale è forte e chiaro. E’ possibile navigare (in questo senso anche se non è possibile la riformattazione del testo col doppio tocco è interessante la modalità “lettore, che trasforma la pagina web in un documento consentendo di leggere il testo chiaramente ed ingrandendolo come fosse un e-book reader), fare chiamate, mandare messaggi chat o con applicazioni o col BlackBerry Messenger, residente, fra BlackBerry e BlackBerry. E’ possibile aprire documenti, scaricare mail ed inviarle tramite l’ottimo programma di gestione (che consente, differentemente dagli altri, anche la possibilità di scegliere colore del testo, forma, formattazione, come quando si invia una normale mail da un pc). E’ possibile condividere senza fili file fra il dispositivo ed il pc di riferimento o i pc voluti attraverso il BlackBerry Link, è possibile ascoltare la musica memorizzata nella propria memoria di massa. Il BlackBerry OS 10 poi ha un’interfaccia più intuitiva, immediata rispetto ai precedenti OS, meno macchinosa e, con l’utilizzo di poche semplici gesture consente di chiudere applicazioni, metterle in standby, consultare l’aggregatore di informazioni, il BlackBerry HUB, in cui trovare sms, mail, messaggi BBM, chiamate perse, effettuate e ricevute, notifiche varie. Tramite alcune applicazioni chicche è possibile convertire varie unità di misura, fusi orari, trovare i punti cardinali con la bussola, impostare sveglie multiple, accensioni automatiche e spegnimento automatico del dispositivo. Inoltre la tastiera hardware, un po’ giocattolosa e plasticosa nel feedback ma decisamente precisa, permette di scrivere senza intoppi qualsiasi testo. Senza contare la maggiore tutela della privacy che da sempre BlackBerry usa nei suoi terminali, che è possibile proteggere con password e pin, che è possibile crittografare nei dati, che è possibile tutelare dalle applicazioni di terze parti che si vogliono fare i fatti nostri solo per il fatto di averle scaricate e volerne usare i servigi. In questo senso, Android e iOS di Apple, sono più vulnerabili, anche se Android con la versione 4.3 sta cominciando ad implementare la selezione dei permessi da accordare applicazione per applicazione, cose che, come vedrete nella videorecensione, questo terminale già pratica.

 

Ci sono tuttavia alcuni difetti da segnalare: le impostazioni per le fotografie sono poche, come si vedrà dal video, sebbene sia presente la modalità time shift per la cattura del sorriso migliore (a proposito, aggiornamento rispetto al video, con l’upgrade firmware è stato corretto il bug di luminosità per la modalità time shift), e l’applicazione story maker in grado di fare un video di foto con annessa musica o la possibilità data dall Editor Foto di modifica on device delle foto (con davvero tanti modi per modificare artisticamente lo scatto). Inoltre la fotocamera scatta foto con troppo rumore video in interni e in condizioni di scarsa luminosità, bene invece le foto in esterni e con la modalità HDR attiva, che lavora egregiamente. Un altro difetto, ma questo era inevitabile, è la dimensione del display, un po’ piccolo per il web che risente dell’assenza della funzione di ri-formattazione del testo, non implementata, se non attraverso la modalità lettore, che come detto estrapola il testo significativo nella pagina visitata e lo mostra a grandezza adattabile secondo le esigenze dell’utente, ma estrapolandola dalla pagina visitata, con la conseguente perdita di link e media. Un ulteriore difetto, non corretto dall’aggiornamento software segnalato, e raccontato nella video recensione, consiste nell’immissione delle lettere accentate ad ogni riaccensione del dispositivo. In pratica bisogna disattivare e riattivare il riconoscimento automatico della lingua ad ogni riaccensione del dispositivo per far si che questi consenta l’uso delle lettere accentate nei testi. Un bug che ci auguriamo BlackBerry corregga con le prossime release firmware. Anche se, tutto sommato, il BlackBerry Q5, lo Smartphone-Telefono, è davvero un ottimo prodotto. Moderno, potente, funzionale e ben funzionante e, ciò che conta, ad un prezzo ragionevole, tenendo anche conto del marchio.

 

Per concludere ricapitoliamo i pro, i contro, e a chi è adatto:

 

PRO

  • Tastiera fisica
  • Batteria di lunga durata
  • Audio (in chiamata, in riproduzione, in viva voce)
  • Ricezione
  • Connettività (completa)
  • Interfaccia BB OS 10
  • Dotazione hardware (moderna, potente e sufficiente)
  • Design (una sorta di unibody in plastica)
  • Materiali (plastici ma ben curati, assenza di scricchiolii e cedimenti), assemblaggio (ben eseguito)

CONTRO

  • Fotocamera (doveva essere migliore sia per software che per sensore)
  • Display (un po’ piccolo)
  • Assenza di ri-formattazione del testo
  • Assenza di accelerometro e giroscopio (per i giochi)

Questo BlackBerry Q5, come detto anche nella video recensione che segue l’articolo, è adatto e non adatto a:

 

ADATTO:

  • Ai businessman che cercano duttilità ad un prezzo ragionevole
  • A chi scrive molti messaggi, mail, whatsapp e aggiorna spesso stato facebook, twitter ecc
  • A chi cerca uno Smartphone veramente telefono, con un parte telefonica super oltre alla multimedialità e alle caratteristiche da Smartphone
  • A chi cerca un buon compromesso fra funzioni, potenza e durata della batteria
  • A chi cerca un sistema operativo che tuteli maggiormente la privacy

NON ADATTO:

  • A chi cerca uno Smartphone giocattolo più che telefono, per giocare e navigare
  • A chi fa della fotografia il criterio principe della scelta di uno Smartphone.

 

Bene, avendo parlato di più o meno tutto, vi lascio alla video recensione, in cui lo potrete vedere in azione. Stay synchronized, on contolux!

 

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply