Posts Tagged ‘e-book’

L’educazione Siberiana e la maleducazione cinematografica di Salvatores: recensione libro e film

educazione-siberiana

Educazione Siberiana, di Nicolai Lilin, qui in recensione, vi farà passare ore piacevoli, vi farà perdere con la fantasia in una realtà lontana nel tempo e nello spazio, vi farà entusiasmare e patteggiare per dei criminali alle volte, vi farà conoscere un popolo smarrito con tutto il suo corollario, vi farà dispiacere per il destino di una ragazza autistica e rallegrarvi per la fine che faranno i suoi aguzzini. Educazione Siberiana di Salvatores invece vi farà rimanere male per la superficialità ed il pressappochismo con cui si è ridotto a zero o quasi un mondo, relegato al conflitto amicale (e ribadiamo banale) che sfocia nella violenza sessuale fino alla vendetta “esercitata“. Per la scomparsa di ogni critica al mondo “legale” delle autorità e delle forze dell’ordine, spesso violente al pari se non peggio dei criminali, già solo se si pensa al capitolo “carcere minorile” del libro.

Casa Balboa, Mario Rocchi sulla solitudine dell’uomo e il suo destino

CasaBalboa

Il protagonista di Casa Balboa è il padre, giornalista lucchese di un quotidiano locale, per nulla convinto e contento del lavoro che svolge, scelto e voluto dopo aver lasciato il posto da professore, che la moglie invece mantiene. Attraverso le sue

20lin.es: quando la scrittura creativa si fa social network

20lines

Sebbene riprenda i concetti del bar letterario, non c’è alcun bancone e nessun cameriere. A dire il vero non c’è neppure la compresenza reale… Ci si accede via Facebook, Twitter, o un qualsiasi account mail e, una volta registrati vengono proposti gli autori di maggior successo, per iniziare a capire, a leggere, a scrivere. Infatti già da subito, con la sola registrazione, è possibile continuare un incipit o un nodo qualunque della storia di qualsiasi autore a disposizione, oppure è possibile scrivere il proprio incipit e farlo continuare (o continuarlo da sé) nei 20 giorni di tempo successivi. Venti giorni di tempo per completare una storia breve, venti righe per volta, per un massimo di sei pagine e di infiniti nodi, infinite combinazioni. E così uno stesso incipit può avere combinazioni diverse, nei limiti della creatività dei partecipanti: una storia su un ape che muore può diventare la storia di un’ape condottiera, garibaldina, un’ape regina, un’ape motorizzata, un’ape vittima, un’ape ed un orso, un’ape ed un contadino, un’ape ed un pinguino, un’ape umana (come fu lo scarafaggio per Kafka) e via discorrendo…

Voilà la réclame, tutto il resto è marketing

VoilaLaReclame

Modi di dire virili e volgari asseriscono come la pubblicità sia l’anima del commercio, del resto senza rendere pubblico l’oggetto, il servizio svolto, non avrebbe luogo lo scambio, perché da sempre, fin dall’epoca del baratto, di uno scambio s’è trattato: beni e servizi in cambio di beni e servizi, dapprima, beni e servizi in cambio […]

Migliora la tua vita e diventa un Consumattore, l’incipit di un saggio da approfondire

MiglioraLaTuaVitaEDiventaUnConsumatore

Un libro che di incipit, a parte l’introduzione, ne contiene nove (Alimentazione naturale, Autoproduzione, Consumo consapevole, Bioarchitettura, Il mercato contadino ed il commercio equo e solidale, Rifiuti zero e riuso, Telefonia Software e Open Source, In viaggio con l’uomo, Sobrietà), che poi sono anche i titoli dati ai capitoli…

Sul Peso del Metallo e sull’importanza dell’editing in un romanzo

Il Peso del Metallo 1

Una band emergente che arriva al successo, una combriccola di amici che ottiene ciò che desidera, finché si accorge che ciò che desidera è ben altro che il successo. Anche alla luce di eventi metafisici che scoraggerebbero anche il più ambizioso ed audace. Ma andiamo con ordine. Nel Peso del Metallo, di Roberto Bernocco, il protagonista è Walter